Scarpe alla moda per donne alla moda

Quale donna non vuole sentirsi sempre alla moda, perfetta e femminile in ogni circostanza, che si tratti di un’occasione speciale o di un impegno quotidiano? Ecco perché interpretare l’idea dell’affascinante mondo delle donne diventa un passo strategico e fondamentale per creare delle calzature ideali.
Il brand Ruco Line ha avuto la capacità di prendere di mira due concetti principali della moda: la necessità di rendere fashion la comodità e l’importanza di rendere unico ed artigianale ogni suo articolo.
Ecco dunque, che il marchio ha trovato gli ingredienti perfetti per una produzione di grande successo.
Ruco Line è infatti un brand artigianale del tutto Made in Italy, che coniuga lo stile glam e la comodità della calzata.
La ricercatezza delle linee dei suoi modelli e la raffinatezza della sartorialità di ogni sua scarpa, fanno sì che non ci sia donna che riesca a resistere a questa speciale collezione.Le scarpe Ruco Line si suddividono in 4 particolari sottocategorie, ognuna delle quali ha un rimando fortemente accentuato ad una riproduzione creativa delle classiche sneakers.
Le scarpe del marchio sono infatti ideate per una donna dinamica e cosmopolita, che ama la comodità e la praticità senza però rinunciare alla femminilità. Particolarmente sportive e dal carattere ginnico, i modelli R-Evolve sono contraddistinti dai colori sgargianti del fucsia, del verde fluo, dall’argento paillettato e dal classico nero e bianco, con cavigliera accollata e suola abbastanza spessa e alta, soprattutto sul tallone dove offre confortevolezza.

agile-by-rucoline-sneaker
I modelli Ariel sono invece rappresentativi di sneakers più quotidiane, con colori sobri e chiari come il bianco, il panna, il grigio perla e il grigio antracite, pur non mancando dei tocchi di colori su alcune sneakers a fiori e a fantasia.Nicy, invece, è un modello di sneakers da passeggio, dotata di un tacco interno nascosto nella suola, in grado di slanciare la figura femminile e regalare una silhouette longilinea. Oltre al bianco e al grigio, viene proposta una variante con un tocco di colore sul laterale, grazie ad un’applicazione fiorata ricca di vivacità e brio.
Le scarpe Ruco Line nei modelli Masha Summer, invece, diventano forse quelle più innovative, creative e all’avanguardia perché mantengono vagamente la linea delle sneakers, ma si rivestono di materiali quasi futuristici che le rendono assolutamente inimitabili.
La scelta di rivestire la scarpa con una struttura retinata, così come quella di utilizzare un materiale cangiante glitterato, rende questa linea davvero accattivante.
Tutte hanno il tacco interno unito alla suola ma, a differenza delle Nicy, non sono allacciate e mostrano un taglio che ricorda i classici sabot.

Se c’è una caratteristica di cui il brand Ruco Line è assoluto ideatore è l’assenza della classicità tradizionale nelle sue scarpe, che invece si tingono di colori nuovi, si disegnano su linee innovative e sfruttano materiali eccentrici ed inusuali.
Le donne che amano le scarpe firmate Ruco Line hanno necessariamente una personalità volitiva, affascinante e diversa, tale da riuscire a distinguersi dalla massa con assoluta naturalezza.
Non va inoltre dimenticata la grande attenzione del marchio verso la qualità e le rifiniture, che offrono un’ulteriore motivo di apprezzamento di questo brand così particolare, originale e fuori dagli schemi.

Acquista iPhone rigenerati

Acquista un iPhone rigenerato e goditi la consapevolezza di aver ottenuto un prodotto perfettamente funzionante e come nuovo con uno sconto che può arrivare anche al 30 per cento del prezzo di listino. Tutto merito della filosofia che c’è dietro gli iPhone rigenerati, prodotti affidabili e protetti da garanzia ma di fatto usati e venduti ad un prezzo sensibilmente inferiore rispetto al valore di listino dello stesso prodotto.

Per smartphone rigenerati, o ricondizionati, si intendono tutti quei telefoni di ultima generazione resitituiti ad un negoziante o perché danneggiati o perché usati. Chi ha ricevuto il prodotto a questo punto può rimetterlo a posto come nuovo risolvendo eventuali difetti estetici e problemi di funzionamento dati dall’età o da un uso non adeguato da parte del precedente proprietario.

Una volta effettuata quella che è a tutti gli effetti una revisione il prodotto può essere nuovamente messo in commercio ad un prezzo inferiore anche del 30 per cento rispetto al suo valore di listino con la consapevolezza di avere in mano uno smartphone rigenerato che appare come se fosse appena uscito dalla fabbrica con il vantaggio di una garanzia emessa dal venditore e valida presso di lui che può anche arrivare ad una durata di due anni.

La rete è piena di occasioni riguardanti smartphone rigenerati di tutte le marche. Questo segmento di mercato negli ultimi mesi è diventato così importante da spingere le principali case produttrici di smartphone ad agire per intercettare l’interesse di coloro che sognano uno smartphone rigenerato. Questo è il caso, ad esempio, di Apple che ha dedicato un’intera sezione del suo sito a tutti i suoi prodotti ricondizionati. A seconda delle disponibilità i principali articoli, smartphone compresi, sono venduti con una garanzia di un anno ed uno sconto del 15 per cento. Gli smartphone rigenerati affollano anche le bachece dei principali marketplace d’Italia. Basta una semplice ricerca su Google per trovare il prodotto che fa per voi.

L’opportunità di un buon risparmio nell’acquisto di smartphone rigenerati ha spinto numerose realtà online ad aprirsi a questo mercato. Le offerte non mancano ma è opportuno stare attenti per evitare sorprese. Non fermatevi alla prima offerta ma confrontate vari negozi online o marketplace. Una volta fatta la vostra scelta cercate opinioni di clienti sullo store online che avete scelto. Una volta sicuri dell’acquisto procedete senza indugio e godetevi il vostro smartphone rigenerato.

I protagonisti dell’estate i vestitini

Con l’arrivo della bella stagione, la voglia di abbigliarsi con colori vivaci e tessuti freschi coinvolge mamme e figlie che tra i loro capi, prediligono i vestitini, protagonisti indiscussi dell’estate. Le tendenze 2016 per la moda primavera estate bambina si indirizzano verso forme semplici e colorate, capaci di donare un aspetto chic e impeccabile.

Moda bimba: i vestitini per l’estate

Le nuove tendenze per i vestiti bimba si orientano verso tessuti morbidi e freschi, smanicati o con romantiche maniche a palloncino, dai colori vivaci e sbarazzini. Tra le stampe più gettonate, ritroviamo le intramontabili fantasie floreali, dai toni sgargianti e briosi del rosa e del rosso. Non solo disegni sugli abitini, ma anche allegre applicazioni in stoffa e perline per riprodurre fiori estrosi come rose e peonie oppure delicati dettagli di margherite.
abiti-bambina
Tornano di moda anche le forme geometriche, la cui spigolosa regolarità viene alleggerita dalle intense colorazioni del blu elettrico e del verde prato, messe in risalto da semplici sfondi bianchi. Righe orizzontali, spesse o strette, sono le protagoniste di vestitini di tendenza, dal carattere sobrio e versatile, per adattarsi a molteplici occasioni e stili. Non mancano cerchi e spirali per vestiti dal gusto casual e vagamente vintage, sempre molto amato dalle mamme.

Infine i brand propongono originali fantasie con soggetti assortiti di frutti, caramelle, pois e cuoricini, per rendere gli abiti per bambini dolci e spensierati, caratteristiche che contraddistinguono il momento magico dell’infanzia. Possono essere utilizzati come semplici dettagli oppure adornare tutto o in parte il vestitino, rendendolo gioioso e leggero.

I vestitini per le occasioni formali

Spesso l’arrivo dell’estate segna la consacrazione di eventi importanti come comunioni e matrimoni, la cui solennità richiede una cura maggiore nella scelta dell’abbigliamento da indossare. Non fanno eccezione i bambini che dovranno sfoggiare un look sofisticato. Le tendenze di quest’anno, in fatto di vestitini eleganti per bambina, si concentrano su tessuti soffici come il tulle, protagonista indiscusso di gonnelline vaporose, e dettagli principeschi di pizzo e merletti. Prevalgono le tinte unite candide e femminili del bianco e del rosa, nella variante pesca o pastello. Le uniche note di colore intenso si ritrovano in nastri di seta e raso che delineano la vita e terminano in un grazioso fiocco sulla schiena.

Borse alla moda in pieno stile

Grande o piccola, la borsa è un accessorio insostituibile per ogni donna. Se poi è di alta qualità allora diventa un’alleata indispensabile per completare il proprio outfit con un tocco di classe e distinzione. Come la linea Calvin Klein borse, un nome che è una garanzia di stile ed originalità, i cui prodotti sono noti e apprezzati in tutto il mondo. Per la stagione primavera estate, il brand americano propone tanti nuovi modelli creati per assecondare la personalità di donne dallo spirito moderno, sempre in cerca di qualcosa di nuovo e di particolare. Nella nuova collezione dominano i colori più trendy, come il corallo, il bluette, il fuxia, l’arancio, il giallo, dalle tonalità accese, per ravvivare ed intonarsi con l’abbigliamento della stagione più calda. Ma ci sono anche i classici nero, blu e bianco e l’intramontabile sabbia, colore passepartout di questa estate, che si abbina quasi con ogni mise.
borsa-a-mano-calvin-klein-jennifer-beige

La linea più attuale vede borse dalle forme morbide, come i secchielli a tracolla, super femminili e casual chic, da scegliere in tanti colori, nella finitura lucida o opaca. Le borse più strutturate, in pelle o in eco-pelle, hanno la linea a trapezio, a bauletto o squadrata, e puoi trovarle con artistici giochi di linee traforate oppure con originali disegni a incastro con diversi materiali e, in alcuni casi, con azzardati ma efficaci contrasti di colore. Tornano anche le mini bag, nei colori vitaminici, in morbida pelle trapuntata o in poliuretano martellato, come le mini crossover da portare a mano o a spalla, per un look molto moderno e sbarazzino. Tra le novità spicca anche una raffinata straw bag in rafia nera, dalle forme generose, ideale per lo shopping ma anche per andare in spiaggia senza rinunciare ad un tocco di classe. Per le occasioni speciali non mancano le borse realizzate con materiali di pregio, come il coccodrillo, rifinite con dettagli unici e lussuosi. Tra borse a tracolla e a mano, bauletti, grandi borse hobo chic, shopper, mini bag e clutch, la gamma delle possibilità è davvero molto ampia. Per orientarti al meglio e scegliere con calma, sarà utile osservare ogni modello on line dove potrai trovare tutti i cataloghi, che vengono costantemente aggiornati, per offrirti sempre una panoramica reale delle ultime novità della moda.

Vacanze in pieno divertimento

È diffusa l’idea che Ibiza sia una meta proibitiva dal punto di vista economico, troppo costosa per poter essere alla portata di chiunque.

In realtà quest’idea è vera solo a metà: se da un lato le strutture ricettive dell’Isla Blanca sono effettivamente non economiche così come il volo, è anche vero però che ci sono degli accorgimenti che si possono prendere in considerazione per prenotare una vacanza last minute ad Ibiza, una delle isole più famose del mondo.
Innanzitutto il volo: bisogna prenotare con largo anticipo (anche più di 60 giorni prima) per assicurarsi biglietti ad un prezzo abbordabile.
Ad Ibiza vi sono poi numerosi ostelli della gioventù e alberghi stellati a prezzi contenuti, anche a partire dai 25 € per una stanza singola!
L’importante è organizzarsi per tempo e non stancarsi di cercare le offerte migliori online.
Per quanto riguarda il divertimento e le attrazioni, Ibiza è nota per essere una delle più famose mete di svago del mondo intero.

beach
Per potersi godere le sue spiagge senza spendere troppo basta portarsi teli da mare e tutto l’occorrente (in alcune baie potrebbero servire scarpette da scoglio) ed il divertimento è assicurato!
Fra le migliori spiagge dell’isola possiamo annoverare la famosa Playa d’en Bossa, dove potrete rilassarvi al sole, sorseggiare un drink o anche fare attività sportive come nuoto, surf e windsurf. Questa spiaggia è estremamente attrezzata per ogni esigenza, ed è gratuita come anche ogni altra. Poco distante si trovano alcuni dei locali più in voga della regione, come lo Space e l’Ushuaia.
Per risparmiare sui pasti, dato che Ibiza è molto costosa, si può fare la spesa e mangiare dei panini o dei piatti semplici direttamente in spiaggia, oppure approfittare dei locali meno noti che costellano i maggiori lidi ed offrono menù a prezzo fisso.
Altre spiagge dove ci si può divertire gratuitamente sono Figueretas, Talamanca oppure la tranquilla Cala Sant Vincent.
Se si vuole godere uno degli spettacoli più belli in assoluto, basta dirigersi a Sant Antoni: qui c’è il miglior tramonto dell’Isola di Ibiza. Gratis, ovviamente.

 

Una passione che può diventare un lavoro

Fotografare significa essere capaci di immortalare per sempre un momento irripetibile, che sia un sorriso, uno sguardo, un soggetto, un paesaggio. Vuol dire saper cogliere l’attimo perfetto per imprimere su una pellicola un’immagine indelebile di vita, che rimane immobile nonostante essa stessa sia in continua evoluzione. Ecco perché la fotografia è una sottile forma di quotidiana magia, capace di regalare il tutto in un secondo.

La passione per la fotografia, però, può anche diventare uno spunto per portare nella vita lavorativa una capacità ed una professionalità artistica legata alla macchina fotografica, ad un’istantanea che “cattura” qualcosa pur lasciandolo libero. Ma essere dei bravi fotografi può non bastare se si vogliono unire passione e lavoro, perché bisogna costringere la propria abilità artistica a piegarsi alle richieste specifiche di chi commissiona un lavoro.

camera

Diventa dunque questo il primo compromesso da stringere con se stessi qualora si voglia rendere la fotografia, non solo passione, ma anche lavoro.
Proprio a seguito di questa sorta di costrizione, non bisogna nemmeno tralasciare che un corso professionistico per fotografia ad indirizzo editoriale, rappresenta il secondo importante passo da fare per introdursi lavorativamente in questo campo, con solidità e sicurezza.

Si deve quindi smettere di concepire la fotografia un’arte amatoriale per farla diventare di fatto un’arte professionale.
Successivamente diventa fondamentale coltivare dei contatti che permettano al fotografo di inserirsi effettivamente nel campo dell’editoria dove, su commissioni, vengono richiesti servizi fotografici anche molto lontani dalle proprie preferenze: scatti religiosi, politici, di star nella quotidianità o di cronaca nera, inizieranno a far parte del grande ventaglio delle opportunità.

Inizialmente scegliere su cosa potersi orientare come fotografo potrà essere lusso di pochi, perché solo una volta affermatisi in uno specifico campo ci si potrà preferenzialmente orientare sempre sulla stessa linea direttiva.
Le collaborazioni con la stampa e con gli editori di giornali e riviste diventano il pane quotidiano, per cui anche la capacità di saper coltivare le giuste conoscenze, quelle che aprono la porta a nuove conquiste lavorative, rappresenta uno step indispensabile alla crescita di un fotografo professionista.

Infine, continuare ad aggiornarsi facendo corsi professionalizzanti e migliorativi, aggiunge qualità e dettaglio ad un servizio offerto da molti: eccellere dovrà essere un obiettivo eterno!

Per capire cosa non va nel tuo sito affidati ad un esperto

Vuoi scoprire cosa non va nel tuo sito o perché non funziona come vorresti? Monitorare le visite del tuo sito web non è semplice ma è la tua risposta, e Google ci offre lo strumento adatto per farlo.

Quante persone approdano sul tuo sito ogni giorno? Quale pagina riceve un numero maggior di visite? Quanto restano in media gli utenti sul tuo sito? Tutti importanti dati da conoscere assolutamente, in quanto possono permetterti di studiare il comportamento dei tuoi visitatori, che a sua volta ti aiuterà a migliorarti e a capire quale tipo di contenuti preferiscono gli utenti e quindi su quali devi maggiormente puntare.
Lo strumento che consente di fare tutto questo è Google Analytics. Quest’ultimo si rivela molto importante per l’analisi dei dati, che potranno poi consentirti di elaborare delle strategie di marketing personalizzate e basate sui punti del tuo business del quale vuoi migliorare il rendimento. In poche parole, conoscendo il numero dei tuoi visitatori, le ricerche che li hanno portati nel tuo sito, da dove sono arrivati, etc… potrai capire quali sono i prossimi passi da compiere, potrai pianificare delle specifiche azioni da fare e magari anche capire se cambiare lo stile dei contenuti o modificare il tuo piano editoriale. Infine, scoprendo i punti deboli del tuo sito, potrai riuscire a creare meglio le tue campagne pubblicitarie, scegliendo un target di utenza più circoscritto e quindi risparmiando anche denaro.

Marketing communication world.

Perciò, Google Analytics è uno strumento indispensabile che accompagna il marketing passo dopo passo. Ma il problema è che moltissime persone, non appena aprono la schermata di questo tool, vanno in confusione e abbandonano la pagina. Perché? Semplicemente perché non è facile interpretare, studiare e analizzare i dati e i grafici di Google Analytics. Eppure, chiudere la pagina è sbagliato: è proprio dietro quei dati che puoi capire come aumentare le visite e i feedback positivi, come migliorare la user experience e, di conseguenza, come fare in modo che aumentino le conversioni.
Ti ritrovi anche tu in questa situazione? Se sì, sappi che affidarti a un professionista o a una web agency è la scelta più giusta, che si è già rivelata la migliore soluzione per tantissime aziende presenti online. Cerchi un esperto in Google analytics? Un team di esperti si occuperà di analizzare ed estrapolare tutti i dati più importanti per te, ovvero quelli che ti consentiranno di elaborare delle nuove strategie di marketing vincenti e mirate a far diventare ogni punto debole del tuo sito un grande punto di forza. Una web agency ti fornirà il report che stavi aspettando per raggiungere e consolidare tantissimi risultati, permettendo così a Google Analytics di diventare uno dei tuoi strumenti di successo.

Viaggiare è un piacere ma conosci i tuoi diritti?

Come ogni estate, ad agosto mi sono regalata qualche giorno di vacanza, scelgo una meta e parto: non importa dove o chi, amo viaggiare e conoscere il mondo.

Quest’anno, però, la vacanza è cominciata in modo un po’ amaro, inaspettato: il mio aereo, che inizialmente sarebbe dovuto partire nelle prime ore del mattino, inizia ad accumulare ritardo: la prima mezz’ora l’avevo messa in preventivo perché avevo scelto il periodo di massima affluenza negli aeroporti, ma superata la prima ora ho iniziato a farmi qualche domanda. I passeggeri del mio volo, giustamente, hanno iniziato a spazientirsi soprattutto quando dai tabelloni ci è stato comunicato un ritardo del volo di tre ore sull’orario previsto per la partenza.


A quel punto mi trovavo costretta in aeroporto ad attendere che finalmente chiamassero per l’imbarco, avevo qualche ora di tempo e ho deciso di fare una ricerca su internet per capire se ci fosse un modo per chiedere il rimborso alla compagnia per il danno che stavo subendo, causato dal ritardo dell’aereo. Con mia sorpresa ho scoperto che esiste una carta dei diritti del passeggero, valida in tutta l’Unione Europea, che tutela i passeggeri che si trovano a subire un ritardo di oltre due ore sulla partenza del loro aereo in caso di responsabilità diretta della compagnia.
Prima di continuare a leggere ho cercato tra i banchi della compagnia e ho chiesto alle hostess di terra notizie di questo documento e mi hanno fornito un valido opuscolo in cui vengono chiaramente indicate tutte le fattispecie in cui il passeggero ha diritto a chiedere e ottenere il rimborso, totale o parziale, del suo biglietto. Questo fascicolo è disponibile in tutti gli aeroporti europei, in alcuni casi esposto e in altri su richiesta nei banchi delle compagnie aeree.
Dopo aver accuratamente controllato tutte le indicazioni fornite dalla carta dei diritti, sono giunta alla conclusione che mi spettasse il rimborso e allora ho scaricato sul mio smartphone il modulo da compilare.
Una volta ultimata la mia tanto agognata vacanza, cominciata con un ritardo ma proseguita divinamente, sono rientrata a casa e ho compilato il modulo di reclamo, che ho successivamente spedito per mezzo raccomandata alla compagnia aerea di riferimento. I vettori hanno 6 settimane di tempo per dare comunicazione sul successo del reclamo, se ciò non avviene si può inoltrare lo stesso all’ENAC che valuterà in prima persona il reclamo.
Io ho ricevuto il mio rimborso e sono stata felicissima di essere stata coinvolta in una situazione così antipatica, perché ho potuto conoscere i miei diritti di viaggiatrice che fino a quel momento ignoravo.

Spedizioni internazionali scegli il corriere giusto

Spedire un pacco all’estero non è mai stato così semplice: grazie al web e alle sue infinite possibilità, chiunque può spedire in pochi minuti un pacco da una parte all’altra del mondo senza muoversi da casa. Utopia? No, è il potere di internet e degli spedizionieri che si sono aperti all’innovazione offrendo i loro servizi in via telematica. La maggior parte delle società di corrieri del mondo, infatti, ha aperto un proprio sito internet in cui prenotare il ritiro e la spedizione di un pacco: bastano pochi click e una carta di credito per accedere ai servizi di spedizioni internazionali.

Il primo passo da fare quando si decide di effettuare una spedizione internazionale è proprio la scelta dei corrieri: sono tantissimi quelli che si propongono su internet e che offrono le loro migliori condizioni per assolvere la spedizione. La bravura del cliente sta proprio nell’individuare quella che meglio si adatta alle singole esigenze. Prima di tutto bisogna misurare e pesare il pacco per capire di quale spedizione si ha bisogno: questi due parametri, infatti, sono molto importanti nella valutazione del tipo di spedizione da impiegare. Poi bisogna valutare a quanto ammontano le spese per il trasporto internazionale: ovviamente non esiste un’unica tariffa, le spedizioni estere vengono suddivise in zone, ma tutti i siti degli spedizionieri permettono di calcolare anticipatamente le spese di spedizione con una semplice simulazione. Basta inserire la località di partenza del pacco, quella di destinazione, e le tempistiche entro cui si desidera che venga consegnato il pacco e in pochi secondi si ottiene un prospetto completo e affidabile sui costi.
Va detto che ogni spedizioniere ha le proprie condizioni di trasporto, che una stessa spedizione può impiegarci più o meno tempo in base al corriere selezionato e che anche le coperture assicurative offerte possono incidere sui costi. Inoltre, alcuni spedizionieri effettuano il servizio di ritiro merce al piano mentre altri lo effettuano al piano strada: in caso di spedizioni ingombranti questo aspetto dev’essere tenuto in considerazione nel momento della scelta, perché influisce sul costo totale della spedizione.
Inoltre, le spedizioni internazionali sono sempre tracciabili: in questo modo si può sempre essere a conoscenza della posizione del pacco, abbattendo qualsiasi distanza tra un Paese e l’altro.

Meizu M2 cellulari innovativi

I produttori di smartphone cinesi si sono conquistati ultimamente una considerevole fetta di mercato tra i consumatori occidentali, puntando soprattutto su dispositivi dai costi piuttosto bassi ma dalle caratteristiche tecniche all’avanguardia.

Purtroppo c’è ancora oggi qualche pregiudizio nei confronti dei cellulari cinesi, e qualcuno vive nella convinzione che uno smartphone ‘made in China’ non possa che essere un dispositivo di pessima qualità, magari un clone di un fortunato modello occidentale.
Benché effettivamente i prodotti contraffatti arrivino spesso dalla Cina, questo fenomeno non ha ovviamente nulla a che vedere coi dispositivi di marchi ormai affermati anche in Italia, come ad esempio Huawei, Xiaomi o Meizu, dalla ormai conclamata serietà.
Io utilizzo smartphone cinesi da ormai diversi anni, e posso affermare che il linea generale si tratta di prodotti affidabilissimi, di ottima qualità costruttiva e dallo straordinario rapporto qualità-prezzo.


Recentemente ho acquistato online il nuovissimo Meizu M2, appena uscito sul mercato, e le prime impressioni non possono che essere positive; da tempo ero curioso di provare di persona uno smartphone Meizu, viste anche le ottime recensioni che ho avuto modo di leggere, ma i recenti dispositivi prodotti da questa azienda, prima del Meizu M2, avevano dimensioni eccessive per i miei gusti.
Meizu M2 presenta invece un display da 5” ed un design particolarmente compatto che lo rendono estremamente maneggevole; la dotazione hardware, seppure meno avanzata di quella del Meizu MX5 o del Meizu M2 Note, è di tutto rispetto: processore quad-core da 1,3 Ghz e 2 GB di memoria Ram garantiscono un’eccellente fluidità, grazie anche al sistema operativo Flyme OS, una versione di Android ottimizzata per gli smartphone Meizu.
Altra caratteristica che mi ha piacevolmente colpito è la durata della batteria, che consente di arrivare a fine giornata senza problemi, anche utilizzando lo smartphone intensamente.
La memoria interna del Meizu M2 è di 16Gb, e nel caso non si utilizzi una seconda scheda Sim (si tratta infatti di uno smartphone Dual Sim) è possibile estendere la memoria fino a 128GB con semplici schede MicroSD.
La fotocamera principale ha un sensore di ben 13MP, ma quello che mi ha sorpreso, più che la risoluzione, è l’alta qualità degli scatti, sempre nitidi anche in condizioni di scarsa luminosità.
Uno smartphone quindi piuttosto interessante, dal prezzo sicuramente conveniente rispetto a quello dei suoi diretti concorrenti.